Cura delle piante

Outdoor/Orto/Frutteto


Peperone

Capsicum annuum

SetWidth130-peperoni
LUCE

Predilige un’esposizione soleggiata.

TERRENO

Predilige terreni profondi e ben drenati, a pH leggermente acido, ricchi in potassio e azoto.

CURE COLTURALI - IRRIGAZIONE

Il peperone è una specie ad elevate esigenze termiche: le temperature ottimali per la crescita sono comprese tra i 21 e i 24°C. Questa pianta necessita di elevate quantità idriche; pertanto si consigliano irrigazioni frequenti da ridurre solo in fase di fioritura. Carenze idriche inducono la comparsa nei frutti di marciume apicale e favoriscono le scottature solari.SEMINA: febbraio/marzoMESSA A DIMORA: maggioRACCOLTA: da luglio a ottobre

CURIOSITA'

Pianta originaria dell’area del continente americano compresa tra Messico e Bolivia, dove è presente con oltre 25 specie spontanee.La sua introduzione in Europa è avvenuta intorno al XVI secolo, conseguentemente alla scoperta del nuovo mondo. Inizialmente coltivata solo a scopo ornamentale, come altre piante esotiche, la scoperta delle sue eccellenti proprietà nutrizionali ne ha incentivato la coltivazione anche per fini alimentari. I suoi frutti hanno un elevato contenuto in vitamina C e un basso contenuto calorico, hanno proprietà stimolanti e digestive. Il peperone è una pianta erbacea perenne coltivata tutto l’anno: durante il periodo estivo la coltivazione avviene prevalentemente in pieno campo, per proseguire in serra nelle restanti stagioni (produzioni di serra anticipate e ritardate).

PRODOTTI NUTRIZIONE
RICERCA PUNTI VENDITA »
pnk blu x212701 90
NPK Blu

È un concime granulare ideale per nutrire in modo ottimale...

Leggi tutto »

X211501 OrtoGranulare 5kgNEW
Orto

Concime granulare ideale per tutte le colture orticole

Leggi tutto »

PROTEZIONE
RICERCA PUNTI VENDITA »
SetWidth80-afidi

Afidi

Insetti ad apparato boccale pungente-succhiatore, di cui si servono per perforare la superficie di foglie, piccoli rami e germogli e per estrarre la linfa dalle piante. La sottrazione della linfa indebolisce la pianta e sulla melata prodotta si sviluppano fumaggini.

Prodotti correlati

Scopri la soluzione »

SetWidth80-alerodidi

Aleurodidi (Mosca bianca)

Insetti ad apparato boccale pungente-succhiatore, di cui si servono per perforare la superficie delle foglie e per sottrarre la linfa, provocando ingiallimenti e indebolendo la pianta. Si annidano solitamente sulla pagina inferiore della foglia.

Prodotti correlati

Scopri la soluzione »

SetWidth80-dorifora

Dorifora

Insetti ad apparato boccale masticatore. Sia le larve sia gli insetti adulti erodono...

Prodotti correlati

Scopri la soluzione »

SetWidth80-lepidotteri

Lepidotteri

I lepidotteri sono insetti che creano danni alla pianta soprattutto negli stadi giovanili di sviluppo. Le larve si nutrono di foglie, di fusti e di germogli riducendo quindi la capacità della pianta di effettuare la fotosintesi clorofilliana.

Prodotti correlati

Scopri la soluzione »

SetWidth80-malbianco

Oidio

Colpisce dapprima le foglie e successivamente i fusti e i getti fiorali. Si manifesta con la formazione di un feltro biancastro. I tessuti vegetali colpiti subiscono dapprima una depigmentazione, seguita da necrosi.

Prodotti correlati

Scopri la soluzione »

SetWidth80-peronospora

Peronospora

Si manifesta con la comparsa sulla pagina superiore delle foglie di macchie giallastre che successivamente imbruniscono e con la formazione sulla pagina inferiore di una muffa biancastra.

Prodotti correlati

Scopri la soluzione »