Cura delle piante

Indoor/Appartamento, terrazzo, balcone


Anturio

Anthurium spp.

SetWidth130-anturio
LUCE

Esposizione medio-forte, mai sole diretto.

TERRENO

Grossolano con molta torba. Il fondo del vaso va riempito per un terzo di materiale drenante.

CURE COLTURALI - IRRIGAZIONE

Concimare ogni 2 settimane durante l'estate. Rinvasare ogni 2-3 anni.Evitare i ristagni d'acqua. In inverno moderare l'apporto idrico, nelle restanti stagioni irrorare quotidianamente la chioma.

CURIOSITA'

Se la pianta arrotola le foglie significa che l'umidità dell'aria è insufficiente e la posizione è troppo calda.Un sistema originale per coltivare l'Anturio viene dagli olandesi, che hanno sviluppato la coltivazione di questa pianta in un calice di vetro abbinato alla Bromeliacea Epifita Tillandsia usneoides. Sul fondo del calice viene disposto uno strato di argilla espansa sul quale viene appoggiato l'Anturio completo del pane di terra, ma senza vaso. Attorno alla base della pianta viene, infine, collocata la vegetazione ricadente della Tillandsia, i cui fusti squamosi formano ciuffi grigiastri simili a muschio. La coltivazione dell'Anturio viene effettuata come in un vaso normale, con il vantaggio di semplificare le irrigazioni, da eseguire quando il pane di terra attraverso il vetro appare asciutto (più chiaro), aggiungendo acqua fino a bagnare completamente l'argilla.

PRODOTTI NUTRIZIONE
RICERCA PUNTI VENDITA »
X200411 ConcimePianteVerdiPlus 1kgNEW
Piante Verdi Plus

Fito Piante Verdi Plus è un prodotto ideale per le piante verdi...

Leggi tutto »

PROTEZIONE
RICERCA PUNTI VENDITA »
SetWidth80-afidi

Afidi

Insetti ad apparato boccale pungente-succhiatore, di cui si servono per perforare la superficie di foglie, piccoli rami e germogli e per estrarre la linfa dalle piante. La sottrazione della linfa indebolisce la pianta e sulla melata prodotta si sviluppano fumaggini.

Scopri la soluzione »

SetWidth80-cocciniglia

Cocciniglie

Insetti ad apparato boccale pungente-succhiatore, di cui si servono per perforare la lamina fogliare o i fusti giovani della pianta ed estrarre la linfa ricca di zuccheri.

Scopri la soluzione »